RICOMINCIAMO A CELEBRARE INSIEME

Comunità Pastorale
di Andalo – Delebio – Piantedo

Cari parrocchiani,
qui di seguito trovate le indicazioni con cui possiamo provare a ripartire per pregare di nuovo insieme riuniti come comunità. Chiedo a tutti voi di leggerle attentamente e condividerle con le persone che sapete desiderano tornare a partecipare alle s. messe e anche agli altri momenti di preghiera.

Quando e dove?

Lunedì 18 maggio
10.00     FUNERALE nella Chiesa parrocchiale di Delebio
                    diamo la precedenza a parenti e amici della defunta
______
Martedì 19 maggio
9.00     s. Messa feriale nella Chiesa parrocchiale di Piantedo
20.30     Rosario nel parco di santa Domenica a Delebio (annullato in caso di pioggia)
______
Mercoledì 20 maggio
9.00     s. Messa feriale nella Chiesa parrocchiale di Delebio
20.30    s. Messa feriale nella Chiesa parrocchiale di Andalo
______
Giovedì 21 maggio
9.00    s. Messa feriale nella Chiesa parrocchiale di Piantedo
______
Venerdì 22 maggio
9.00    s. Messa feriale nella Chiesa parrocchiale di Delebio
20.30     Rosario al Santuario di Valpozzo (esterno) (annullato in caso di pioggia)
______
Sabato 23 maggio
17.00   s. Messa pre-festiva all’oratorio di Piantedo (in caso di pioggia in Chiesa Parrocchiale)
18.00   s. Messa pre-festiva ad Andalo (sagrato) (in caso di pioggia in Chiesa Parrocchiale)
______
Domenica 24 maggio
8.30    s. Messa festiva all’oratorio di Delebio – esterno (in caso di pioggia in Chiesa Parrocchiale)
10.00    s. Messa festiva all’oratorio di Piantedo (in caso di pioggia in Chiesa Parrocchiale)
11.00    s. Messa festiva all’oratorio di Delebio – esterno (in caso di pioggia in Chiesa Parrocchiale)
18.00    s. Messa festiva all’oratorio di Delebio – esterno (in caso di pioggia in Chiesa Parrocchiale)
______

La scelta di preferire – se possibile – le celebrazioni all’aperto risponde ad almeno tre esigenze:
a) favorire la partecipazione in sicurezza di un maggior numero di persone;
b) evitare alcuni aspetti delicati dello spazio chiuso delle chiese (maniglie, banchi, etc);
c) dare più tempo e agio ai volontari per pulire sedie – banchi etc. tra le diverse celebrazioni

Attenzioni da avere
Si ricorda che non può partecipare alle celebrazioni:
a) chi ha sintomi influenzali;
b) chi ha una temperatura corporea (febbre) superiore a 37,5°;
c) chi è entrato in contatto con persone positive al Covid-19 nei giorni precedenti.
Possono partecipare alle celebrazioni tutti i fedeli che lo desiderano1, chiedendo a ciascuno pazienza e disponibilità per le condizioni che ci sono richieste e il rispetto coscienzioso e puntuale delle regole di questo tempo.
Abbiamo cercato di operare le scelte che possano tenere insieme l’esigenza della sicurezza con il legittimo desiderio di tutti noi di tornare a celebrare insieme.
Soltanto nel caso di celebrazioni festive in spazi chiusi (per maltempo) potrà darsi il caso che non tutti quelli che lo desiderano possano accedere alle celebrazioni: sperando che ciò non accada, vi chiediamo in anticipo comprensione e pazienza.

All’ingresso delle Chiese o degli oratori (per le messe) troverete:
1) dei cartelli con le indicazioni da seguire;
2) una postazione per igienizzare le mani prima di entrare;
3) uno o due volontari che ci daranno il benvenuto e ci indicheranno dove ci sono posti liberi.
4) ricordate che è obbligatorio indossare la mascherina per tutta la celebrazione.

Vi chiediamo di occupare nelle Chiese solo ed esclusivamente gli spazi per sedersi segnalati dalla spunta (V) verde, cominciando dai più lontani dalla porta di ingresso. Solo per i nuclei familiari (chi vive nella stessa casa) sarà possibile occupare postazioni che non rispettino il distanziamento. I volontari vi indicheranno quali sono questi spazi.

Per tutte le chiese entreremo dalla porta laterale e usciremo invece da quelle in fondo alla navata, in modo da evitare incroci che facciano venire meno il distanziamento sociale necessario.
È opportuno arrivare con un certo anticipo in modo da poterci disporre in modo ordinato.
Ugualmente dovremo uscire con calma, partendo da chi si trova più vicino alla porta.
È importante evitare assembramenti sia all’entrata che all’uscita delle celebrazioni: sia per la nostra salute, sia per dare buona testimonianza di prudenza a chi ci può osservare.

Indicazioni per la liturgia
– Restano vuote le acquasantiere.
– Non troverete libretti e foglietti con canti e letture (in quanto possibili veicoli di contagio).
– Continueremo a non scambiare il segno della pace.
– Non ci sarà la raccolta delle offerte banco per banco, ma un cestino all’uscita della celebrazione.
– Per ricevere la s. Comunione si resta al posto in piedi: passerà un sacerdote o un ministro (dopo aver lavato le mani e indossato i guanti). L’Eucaristia si può ricevere soltanto sulla mano.
– Cominceremo a breve a dare delle disponibilità per la confessione sacramentale.
Fino a quel momento resta valida l’indicazione del decreto vescovile che concede di ricevere l’Eucaristia con il solo atto di contrizione personale, con il proposito di confessarsi appena sarà possibile.
– Per le domeniche di maggio continueremo a trasmettere una s. Messa festiva sul canale youtube della nostra comunità (andepian) per sicurezza mentre verifichiamo come andrà in queste prime due occasioni.
– Per tutti resta prezioso quanto abbiamo sperimentato e imparato in questi due mesi sul valore della preghiera personale e familiare.

RIPARTIAMO, CON GIOIA E CON PRUDENZA !

1Il decreto del nostro vescovo dispensa dal precetto festivo le persone che hanno compiuto i 70 anni e le altre persone che sono impedite a partecipare per motivi di precauzione dovuti alla propria salute (oltre chiaramente a chi rientra nelle condizioni dei precedenti punti a – b – c). Ci tengo a precisare che questo non è un invito o un divieto a non partecipare, ma una concessione a tutela di chi può essere più esposto. Una buona soluzione per queste persone, può essere quella di preferire le s. Messe feriali, che saranno meno frequentate.

 

Leave a Reply

Your email address will not be published.